In offerta!

Buttafuoco DOC

23,99 19,90

Colore: Rosso rubino carico, brillante e con buona viscosità
Profumo: Fine,intenso, con delicati sentori di frutta rossa, ciliegie e prugne
Sapore: Strutturato, ben equilibrato, grande personalità e lunga persistenza
Uvaggio: 65% croatina,25% barbera,5%uva rara,5% vespolina
Affinamento: 6 mesi in barrique, poi in bottiglia per almeno 6 mesi
Gradazione: 15% Vol.
Abbinamenti: Ottimo con secondi piatti saporosi, arrosti in genere, cacciagione, salumi. Si accosta felicemente con ravioli asciutti e zuppe di verdure, a condizione che gli zuccheri siano internamente decomposti.

Scheda tecnica
Categoria:

Descrizione

DEGUSTAZIONE

Il Buttafuoco dell’Oltrepò Pavese di Mora Bassa nasce in vigneti situati nel comune pavese di Montescano, in Lombardia.

È prodotto in prevalenza con uve Croatina e con uve Barbera, Uva Rara e piccole aggiunte di Vespolina, vendemmiate manualmente in cassette. La fermentazione avviene in vasche di acciaio inox a temperatura controllata. Successivamente il vino affina per 6 mesi in barriques e per ulteriori 6 mesi in bottiglia, prima di essere commercializzato.

Il Buttafuoco di Mora Bassa presenta un colore rosso rubino carico e brillante. Al naso si apre con un raffinati e intensi profumi di frutta rossa, ciliegia e prugna. Al palato risulta ben strutturato ed equilibrato, di grande personalità e persistenza.

Perfetto per accompagnare secondi piatti saporiti e arrosti, è ideale in abbinamento con la cacciagione e i salumi.

ORIGINE: LOMBARDIA

Produzione limitata in termini di quantità, ma una grande varietà di territori e di vini. Ecco ciò che caratterizza la realtà vitivinicola della Lombardia, che presenta produzioni molto diverse tra loro grazie a una notevole eterogeneità degli ambienti, dalle montagne alle colline, dalla pianura fino ai laghi.

Dai grandi rossi della Valtellina alle bollicine della Franciacorta e dell’Oltrepò, la Lombardia ospita denominazioni di fama nazionale e piccole denominazioni meno conosciute. In questa regione convivono vitigni nazionali e internazionali, dando vita a prodotti enologici più o meno legati al territorio, ma sempre accomunati da una grande qualità.